fbpx

Home Restaurant Hotel dà il benvenuto a Pierguido e al suo Home Restaurant PierFood!

 

 

Raccontaci qualcosa di te e del tuo home restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

Ho lavorato diversi anni come cuoco, mi è sempre mancato poter esprimere la “mia visione personale” in cucina. Con questa attività, posso dedicarmi  intimamente  penso al mondo della cucina, trasmettere quello che ho imparato con il tempo, “consapevolmente”. Credo che la semplicità sia alla base della buona cucina e l’Home Restaurant rappresenta un ottimo ambiente per poter iniziare in questa direzione.

 

 

 

 

Caratteristiche della tua cucina?

Semplice, preparata con amore e gioia. La mia cucina mira a lasciare un ricordo felice che ti accompagna durante tutta la giornata. Come quando da bambini tornavamo a casa e raccontavamo per ore quello che ci aveva preparato nonna. Propongo piatti della tradizione italiana a volte rivisitati in chiave moderna.

 

 

 

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la tua cucina?

Le lasagne alla bolognese preparate con il ragù cotto a fuoco lento lento per 4 ore!

 

 

 

Cosa ne pensi del km0 e della cucina tipica locale?

Ormai il mondo è globalizzato e come è giusto che sia, credo che per reperire un prodotto con le migliori caratteristiche organolettiche ci si possa rivolgere anche a produttori lontani. Specifico meglio, il pesto alla genovese rimarrà sicuramente organoletticamente parlando migliore di un pesto friulano, per questo motivo perchè non andare oltre i  confini per offrire un’esperienza sensoriale migliore?! Credo che la cucina tipica locale che sia la migliore,  la nostra penisola offre materie prime inequiparabili ad altre nazioni. La cucina locale ovviamente riferita all’intera penisola!

 

 

 

 

 

 

 

Una riflessione sul ruolo degli home restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?

Le criticità sono la mancanza di una normativa che promuova tali attività. Le potenzialità sono poter far conoscere la cultura italiana in un contesto intimo come quello casalingo e favorire il lavoro a tante persone che in questo momento, purtroppo non hanno.

 

 

 

 

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se hai un profilo con la tua attività: gestisci direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?

I vari social media possono portare risultati importanti a livello di immagine e redditività. Ormai buona parte della vita si svolge nei canali social e spesso molte possibilità vengo colte all’interno di queste piattaforme. Si anche io ho la mia pagina social, essendo parte integrante del mio Home Restaurant, le dedico il tempo necessario per poter pubblicare contenuti, rispondere a messaggi. I social sono spesso il primo biglietto da visita per un potenziale visitatore.

 

 

 

 

 

Se oggi avessi la possibilità di regolamentare l’attività di home restaurant, come struttureresti le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?

Semplicemente inserirei delle agevolazioni per favorire le persone che voglio intraprendere questa attività. Per l’agibilità dell’immobile chiederei di dedicare una parte della propria abitazione solo a questo tipo di attività così da poterla strutturare al meglio. Per le norme igienico sanitarie mi rivolgerei all’ ASL: la pulizia deve rimanere tale come, un locale pubblico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Molti sostengono che gli home restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensi? Descrivici le principali differenze tra un ristorante ed un home restaurant.

Con i posti a sedere che può offrire un  Home Restaurant , sicuramente esiguo rispetto ad un ristorante pubblico, non vedo proprio che danni possa provocare ad un’altra attività.

 

 

 

 

Per te questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…

Una passione che mi permette di esprimermi a 360° nel mio lavoro: il cuoco.

 

 

 

Consigli per chi vuole avviare un’attività di home restaurant?

Semplicità, cura della location, professionalità. Questa attività permette di prendersi cura di altre persone.

 

 

Se potessi avviare un’attività di b&b collegata al tuo home restaurant lo faresti?

No, non mi interessa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vuoi provare l’Home Restaurant PierFood?

Scopri di più!

 

 

Author: Maria Grazia Sabione

info