fbpx

Home Restaurant Hotel dà il benvenuto a Michela e al suo Home Restaurant  Il giardino di Mimì!

 

 

Raccontaci qualcosa di te e del tuo home restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

Sono Michela figlia di pasticcere rinomato calabrese fin da piccola i profumi hanno accompagnato le mie giornate: dopo anni nella ristorazione ho deciso di mettermi in gioco e perché non aprire un Home Restaurant?! Ne ho sentito tanto parlare a Londra, pensavo fosse impossibile in Italia ma grazie a questa piattaforma tutto prenderà vita!

 

 

 

Caratteristiche della tua cucina?

La mia cucina è prettamente mediterranea, ma anche regionale, tutt’oggi parto alla scoperta di nuovi sapori da interpretare nei miei fornelli!

 

 

 

 

 

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la tua cucina?

Sicuramente sono gli involtini di pesce spada, la caponata, le polpette perché come diceva la mia cara ninna tutto con amore è “polpettabile”.

 

 

 

 

 

Cosa ne pensi del km0 e della cucina tipica locale?

Certamente propensa al km0 , ma di certo non si può rinunciare ad un tartufo umbro, alla mia amata nduja, all’olio Di oliva bio prodotto in Calabria.
Credo che ogni regione abbia delle eccellenze da non trascurare, delle ricette da tramandare tipiche che posso sorprendere,

 

 

 

 

 

Una riflessione sul ruolo degli home restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?

Ancora non ho avuto l’occasione di cenare in un home restaurant anche perché vivo a Padova e nn credo se ne trovino molti.

 

 

 

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se hai un profilo con la tua attività: gestisci direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?

A quanto ho capito tutto gira intorno i social: non sono un amante della tecnologia ma un home restaurant, non ha alternative non mi resta che rimboccarmi le maniche e gestire al meglio anche questa prospettiva social.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Se oggi avessi la possibilità di regolamentare l’attività di home restaurant, come struttureresti le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?

Avendo lavorato molto nella ristorazione ti accorgi di tutte le problematiche che si possono avere nella conservazione del cibo, nella contaminazionE. Credo che ogni homers debba avere un attestato haccp o qualcosa di simile, stando sempre al buon senso che ci porta a preparare pietanze per i nostri ospiti.

 

 

 

 

Molti sostengono che gli home restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensi? Descrivici le principali differenze tra un ristorante ed un home restaurant.

Non credo assolutamente che ospitare saltuariamente comporti concorrenza. Gli homers lo fanno per appagare il loro spirito, stare in compagnia, far conoscere ricette segrete magari tramandate ed apprezzate. Un ristorante ha altri canali pubblicitari: ha un bacino di utenza che non ha niente a che vedere con un home restaurant, ma credo che un commensale possa ricevere molte più attenzioni da una piccola realtà come la nostra anziché essere un numero in un qualsiasi tavolo!

 

 

 

Per te questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…

Per me principalmente è passione, un’instancabile attrazione nei confronti della cucina: gli odori, i sapori, le sperimentazioni, non posso negare che un tornaconto economico sarebbe il connubio perfetto! Sono la mamma di due splendide bambine ….lavorare da casa è sempre stato il mio sogno….

 

 

 

Consigli per chi vuole avviare un’attività di home restaurant?

Non arrendetevi tutto è possibile! Nella vita non bisogna avere fretta ma neanche perdere tempo.

 

 

 

Se potessi avviare un’attività di b&b collegata al tuo home restaurant lo faresti?

Assolutamente si …credo proprio che il giardino di Mimî si presti ad essere un b&b. Intanto iniziamo con l’home restaurant e poi andremo avanti tutti i sogni possono realizzarsi basta crederci e non mollare mai.

 

 

 

 

 

Vuoi provare l’Home Restaurant Il giardino di Mimì?

Scopri di più!

 

 

 

Author: Maria Grazia Sabione

info