fbpx

Home Restaurant Hotel dà il benvenuta a Maria Teresa e al suo Home Restaurant Mayflower!

 

Raccontaci qualcosa di te e del tuo home restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

Da sempre abbiamo accolto in casa amici, parenti amici degli amici! Ci piace stare in compagnia e coccolare le persone. Il cibo per me è una forma di amore. Amore nel prepararlo, amore nel donarlo. Me lo hanno insegnato mia madre le mie nonne. Ho imparato da loro e sono loro che mi hanno trasmesso questa passione, tanto da farla diventare un hobby e un lavoro. Vorrei trasmettere agli altri attraverso il cibo i ricordi e l’affetto che mi porto .

 

 

 

 

Caratteristiche della tua cucina?

È un mix di tradizioni che viene dalla cucina di mia mamma e delle mie nonne. La cucina italiana e regionale.  Mi piace cimentarmi in nuove sfide, provare nuovi sapori e portare a casa esperienze fatte nei viaggi, anche se ancora pochi per ora!

 

 

 

 

 

 

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la tua cucina?

L’arista di maiale con le mele. Ero stanca dei soliti arrosti con le salsine! Ho inventato  un piatto come lo sognavo io.

 

 

 

 

 

Cosa ne pensi del km0 e della cucina tipica locale?

La amo. Coltivare verdure, ortaggi e frutti nel proprio giardino e raccoglierli per poi cucinarli, 10 minuti dopo, non ha prezzo. Fare una marmellata o un sottoli ha tutto un altro sapore! Lo stesso per i mercati locali: l’agricoltura locale va incentivata. La cucina locale è spettacolare. Ogni regione ha il “suo fiore”, la sua specialità.

 

 

 

 

 

Una riflessione sul ruolo degli home restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?

Sono rimasta molto colpita, è una piattaforma molto utile e facilita molto l’inserimento di un nuovo profilo lavorativo. Dovrebbe offrire però una protezione migliore dal punto di vista legale.

 

 

 

 

 

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se hai un profilo con la tua attività: gestisci direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?

Ho due profili Instagram: mi tolgono molto tempo, sto cercando di farli crescere. Uno è privato e l’altro professionale.

 

 

 

 

Se oggi avessi la possibilità di regolamentare l’attività di home restaurant, come struttureresti le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?

Farei sicuramente dei lavori in casa, o se possibile, avendo un appartamento ancora da “finire” mi sposterei lì. Partendo da zero e costruendolo secondo tutti i criteri necessari.

 

 

 

 

Molti sostengono che gli home restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensi? Descrivici le principali differenze tra un ristorante ed un home restaurant.

Potrebbe sembrare. Ma cambia parecchio. Un home restaurant ti apre le porte di casa, ti offre convivialità. Il ristorante può essere confortevole, ma nn avrà mai le stesse caratteristiche. Non sarà mai una casa.

 

 

 

 

 

 

Per te questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…

Una passione prima di tutto e in questo periodo anche un esperimento.

 

 

 

 

 

Consigli per chi vuole avviare un’attività di home restaurant?

Il mio consiglio è di offrire qualcosa di particolare. Non è il cibo, ma la qualità del servizio.

 

 

 

Se potessi avviare un’attività di b&b collegata al tuo home restaurant lo faresti?

Mi piacerebbe.

 

 

 

 

 

 

 

Vuoi provare l’Home Restaurant Mayflower?

Scopri di più!

 

 

Author: Maria Grazia Sabione

info