fbpx

 

Home Restaurant Hotel dà il benvenuto a Maria e al suo Home Restaurant Maria’s Cooking!

 

Raccontaci qualcosa di te e del tuo home restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

Ho sempre amato cucinare: mia mamma, all’età di 4 anni, mi affidava il sugo della Domenica e quindi “la riuscita del pranzo” di tutta la famiglia, che da noi al sud è cosa sacra! La mia casa, soprattutto in estate, ha accolto parecchia gente tra amici e parenti e anche qualche turista di passaggio appassionato di cucina . Oggi, avendo perso il lavoro a 53 anni, ho deciso di intraprendere questa nuova attività, dando una svolta alla mia vita e cercando di realizzare un sogno da sempre era “chiuso in un cassetto”. Come dico spesso …cucinare è la mia più grande passione, il mio riposo mentale. Invidiavo quelle persone che dicevano di fare un lavoro che amavano…ecco forse, finalmente,  potrò riuscirci anche io!

 

 

 

Caratteristiche della tua cucina?

La mia è una cucina tipica della tradizione dei luoghi dove ho vissuto ed dove attualmente vivo. Mi affido ai produttori locali, ed è divertente per me, andare alla ricerca di prodotti genuini . Amo cucinare sia i piatti di carne, di pesce e vegetariani .

 

 

 

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la tua cucina?

Spaghetti con alici e finocchietto selvatico, ma anche la pasta ” co trunzu” una pasta “risottata” con un cavolo e pecorino, tipico delle nostre zone.

 

 

Cosa ne pensi del km0 e della cucina tipica locale?

Prediligo assolutamente i prodotti a Km0.  La cucina locale, è tipica della tradizione, ma io ogni tanto apporto qualche modifica, sempre utilizzando prodotti genuini.

 

 

 

 

 

 

Una riflessione sul ruolo degli home restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?

Credo che gli Home Restaurant abbiano un ruolo fondamentale nel sistema turistico italiano. Di conseguenza sono sicura che il turista, si senta più coccolato .

 

 

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se hai un profilo con la tua attività: gestisci direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?

Sono presente sui social media, gestisco personalmente i profili. Devo ammettere però che alcune volta, per mancanza di tempo, non riesco a dedicare il tempo che vorrei alla gestione dei social.

 

 

 

Se oggi avessi la possibilità di regolamentare l’attività di home restaurant, come struttureresti le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?

Per le questioni fiscali esiste già una regolamentazione. Secondo il mio parere, per quanto riguarda l’agibilità, la struttura che ospita deve essere a norma e seguire  le norme igienico – sanitarie.

 

 

 

Molti sostengono che gli home restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensi? Descrivici le principali differenze tra un ristorante ed un home restaurant.

Non credo lo sia , sono due realtà differenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per te questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…

Una fonte di guadagno primario

 

Consigli per chi vuole avviare un’attività di home restaurant?

Potrebbe essere una bella avventura per chi ama condividere e cucinare.

 

Se potessi avviare un’attività di b&b collegata al tuo home restaurant lo faresti?

No. Preferisco portare avanti solo l’attività di Home Restaurant.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vuoi provare l’Home Restaurant Maria’s Cooking?

Scopri di più!

 

 

Author: Maria Grazia Sabione

info