fbpx

Home Restaurant Hotel dà il benvenuta a Janya e al suo Home Restaurant Baan Aroy – Thai!

 

Raccontaci qualcosa di te e del tuo home restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

Vivo da trent’anni in Italia sposata con un italiano e con due figli. Visto il riscontro positivo che avevo ogni volta che cucinavo thai per amici ho deciso di intraprendere questo tipo di attività sfruttando il mio giardino da me curato.

 

 

 

Caratteristiche della tua cucina?

Tradizionalmente Thai, i gusti non sono adattati a quelli europei ma offro un’esperienza autentica ispirandomi alla cucina di mia madre.

 

 

 

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la tua cucina?

Indubbiamente il Pad Thai è quello che riscuote più successo perché il suo gusto rimanda immediatamente ai sapori della mia terra.

 

 

Cosa ne pensi del km0 e della cucina tipica locale?

Mi sono sempre cimentata ed interessata ai sapori locali e quando è possibile ho preferito rifornirmi di prodotti freschi presi direttamente dai produttori che abbondano nella mia zona.

 

 

 

 

 

 

Una riflessione sul ruolo degli home restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?

Penso che gli Home Restaurant diano una grossa possibilità a chi, come me, ha voglia di fare assaggiare la propria cucina senza dover abbandonare gli altri impegni quotidiani ,sia lavorativi che familiari l.

 

 

 

 

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se hai un profilo con la tua attività: gestisci direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?

Credo che i social media siano ormai il mezzo migliore per pubblicizzarsi. Al momento non ho un profilo social per la mia attività ma sicuramente farò utilizzo dei social media per pubblicizzare la mia cucina.

 

 

 

 

Se oggi avessi la possibilità di regolamentare l’attività di home restaurant, come struttureresti le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?

Sono del parere che un attività di Home Restaurant non abbia bisogno della SCIA, ma sarebbe auspicabile una proposta di legge che regolamenti senza penalizzare questo tipo di attività.

 

 

 

 

Molti sostengono che gli home restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensi? Descrivici le principali differenze tra un ristorante ed un home restaurant.

Non penso che rappresentino una concorrenza sleale a un ristorante in quanto si basano sulla limitazione dell’operatività settimanale e sono rivolti soprattutto a un numero ristretto di clienti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per te questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…

Soprattutto una passione e la voglia di fare conoscere la mia terra a chi non l’ha mai visitata e per chi invece lo ha fatto fargli ricordare i momenti felici passato in Thailandia.

 

 

 

 

Consigli per chi vuole avviare un’attività di home restaurant?

Consiglio di avere soprattutto una grande passione per il cibo ed esprimere attraverso esso il proprio modo di essere.

 

 

 

Se potessi avviare un’attività di b&b collegata al tuo home restaurant lo faresti?

Si, se avessi una struttura adatta.

 

 

 

 

 

Vuoi provare l’Home Restaurant Baan Aroy – Thai?

Scopri di più!

 

 

Author: Maria Grazia Sabione

info