fbpx

Home Restaurant Hotel dà il benvenuta a Concetta e al suo Home Restaurant Da Ri…Cetta!

 

 

Raccontaci qualcosa di te e del tuo home restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

Ho da sempre avuto la passione per la cucina, e mi sono spesso ( anzi, spessissimo) trovata a dover cucinare per tantissimi ospiti. Così dopo gli innumerevoli “Apri un Home Restaurant “ , mi sono decisa. Ho scommesso su me stessa ed ho iniziato quest’avventura!

 

 

 

 

Caratteristiche della tua cucina?

Il tipo di cucina che propongo è 100% siciliana. Piatti della tradizione con un pizzico di modernità . Mi spiace sperimentare e creare nuove ricette , abbinare sapori diversi e vedere cosa ne salta fuori!

 

 

 

 

 

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la tua cucina?

Sicuramente la pasta alla norma! Rigorosamente con ricotta Salata Catanese!

 

 

 

 

 

Cosa ne pensi del km0 e della cucina tipica locale?

Penso che sia molto importante lavorare con prodotti a Km0: io per esempio, cucino solo con prodotti locali. È per questo che non posso garantire determinati tipi di pesce: i piatti a base di pesce saranno dettati dal pescato del giorno.

 

 

 

 

 

 

 

Una riflessione sul ruolo degli home restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?

Le criticità sono sicuramente dettate dalla regolamentazione . Personalmente, prima di scoprire Home Restaurant Hotel non avevo idea di come avrei potuto intraprendere questa attività. Avevo chiesto a diversi organi istituzionali ma ognuno aveva la propria versione , ed il risultato era la confusione più totale, ero molto scoraggiata. Credo che gli Home Restaurant abbiano un enorme potenziale, i turisti amano conoscere culture diverse ed il modo migliore è quello di cenare a casa di persone locali.

 

 

 

 

 

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se hai un profilo con la tua attività: gestisci direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?

Credo che ad oggi i social media siano la pubblicità migliore che si possa usare. Io gestisco personalmente il mio ma da ora in poi comincerò a dedicarmi di più ad esso.

 

 

 

 

Se oggi avessi la possibilità di regolamentare l’attività di home restaurant, come struttureresti le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?

Credo che “Home” stia proprio a segnare quella linea sottile che ci distingue dai ristoranti. Un home restaurant non può avere le loro stesse regolamentazioni. Sicuramente le norme igienico- sanitarie vanno rispettate anche se non regolamentate. Per me la pulizia e la freschezza degli alimenti che uso sono alla base. Dal punto di vista fiscale alzerei sicuramente il limite di fatturazione.

 

 

 

 

Molti sostengono che gli home restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensi? Descrivici le principali differenze tra un ristorante ed un home restaurant.

Non credo proprio che sia così. Un home restaurant è un’esperienza completamente diversa a quella del ristorante. Chi sceglie un Home Restaurant lo fa per immergersi completamente in una cultura diversa: entrando nelle case, si raccontano storie, si tramandano le ricette. È molto diverso da un ristorante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per te questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…

Per me quest’attività rappresenta una rinascita: la mia. Voglio trasmettere la mia passione a chi verrà ad assaggiare i miei piatti. Voglio fare della mia più grande passione il mio secondo lavoro!

 

Consigli per chi vuole avviare un’attività di home restaurant?

Buttatevi! Fatelo ed innamoratevi di questo lavoro!

 

 

 

 

Se potessi avviare un’attività di b&b collegata al tuo home restaurant lo faresti?

No, al momento non lo farei . Ma mai dire mai!

 

 

 

 

Vuoi provare l’Home Restaurant Da Ri…Cetta?

Scopri di più!

 

 

Author: Maria Grazia Sabione

info