fbpx

Home Restaurant Hotel dà il benvenuto ad Alessia e al suo Home Restaurant Color Cacciucco!

 

Raccontaci qualcosa di te e del tuo home restaurant: perché hai scelto di intraprendere questa attività?

Mi chiamo Alessia, vivo a Livorno e da poco ho deciso di intraprendere un percorso di Home Restaurant. Ho lavorato in tante cucine e con tanti chef e da queste esperienze ho imparato ad avere una visione molto più ampia della ristorazione italiana. Da queste esperienze è nata la mia necessità di mettermi in gioco, sia per sfruttare ciò che ho appreso negli anni, sia per divertirmi nello sperimentare ogni giorno piatti nuovi. In questa mia nuova “partenza” cercherò di esaltare la mia cucina al meglio e senza limiti.

 

 

 

 

 

Caratteristiche della tua cucina?

La mia cucina si può definire come molto creativa e “colorata”. Cerco sempre di abbinare nuovi sapori per stupire i miei clienti, attenendomi soprattutto  alla mia tradizione e ai tanti sapori che la caratterizzano.

 

 

 

Un piatto caratteristico che un cliente di fuori deve necessariamente assaggiare per comprendere a pieno la tua cucina?

Un piatto che spesso propongo è il polpo”briao” tipico livornese. Il gusto di questo piatto fa rimanere sempre tutti molto entusiasti.

 

 

 

 

 

Cosa ne pensi del km0 e della cucina tipica locale?

Sono cresciuta con prodotti dell’ orto di mia nonna, quindi indiscutibilmente, preferisco cucinare prodotti pieni di sapore e amore.

 

 

 

 

 

 

Una riflessione sul ruolo degli home restaurant nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e le potenzialità?

A me personalmente piace moltissimo l’ idea di viaggiare e di poter assaporare i veri piatti tradizionali dei posti che visito. La criticità  relativa all’attività di Home Restaurant è che attualmente è ancora poco conosciuta e di conseguenza le persone che si dedicano alla passione e all’amore per la cucina casalinga, non lavorano quanto dovrebbero.

 

 

 

 

Parliamo di social media: quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività che possono portare i vari social media? Se hai un profilo con la tua attività: gestisci direttamente l’account e quanto tempo richiede la gestione di questa attività social?

I social sono fondamentali per promuovere personalmente l’attività. Io ho una figura, non professionale, che mi aiuta a gestirli al meglio.

 

 

 

 

 

Se oggi avessi la possibilità di regolamentare l’attività di home restaurant, come struttureresti le varie questioni fiscali, di agibilità dell’immobile e quelle igienico-sanitarie?

So che attualmente è  tutto  digitale, però mi piacerebbe avere un supervisore che possa accertarsi della qualità del servizio, ma soprattutto che possa consigliare come gestire al meglio le procedure relative a questa attività.

 

 

 

 

 

 

Molti sostengono che gli home restaurant possono rappresentare una concorrenza sleale nei confronti dei ristoranti, cosa ne pensi? Descrivici le principali differenze tra un ristorante ed un home restaurant.

Non credo esista concorrenza, in quanto parliamo di due realtà  totalmente diverse. Ogni cliente ha le proprie esigenze e deve sentirsi libero di scegliere l’esperienza nella quale si sente a proprio agio. L’ Home Restaurant è senza dubbio un’ambiente più conviviale, un’esperienza più emozionante e sincera.

 

 

Per te questa attività cosa rappresenta? Una passione, una fonte di guadagno primaria, un secondo reddito…

Per me rappresenta una passione. Vorrei diventasse la mia prima fonte di guadagno, credo molto in questo  progetto e in questo “format di esperienza”.

 

 

 

Consigli per chi vuole avviare un’attività di home restaurant?

L’ importante è metterci anima e passione.

 

 

Se potessi avviare un’attività di b&b collegata al tuo home restaurant lo faresti?

Lo farei per rendere questa esperienza completa.

Vuoi provare l’Home Restaurant Color Cacciucco?

Scopri di più!

 

 

Author: Supporto HRH