fbpx

Gaetano Campolo CEO di Home restaurant Hotel e CEO dell’anno per Le Fonti Awards chiarisce quanto sta accadendo ad Oliena.

Home Restaurant Hotel srl piattaforma leader in Italia nel settore Home Restaurant con oltre 300 associati in più di 70 città Italiane, tutti con regolare comunicazione in Questura, in forte crescita nell’ultimo anno con un incremento del 700% e con una proiezione che vede oltre 1000 associati entro la fine del 2021, tramite il CEO Gaetano Campolo precisa ed invita chiunque in qualsiasi regione italiana a rispettare il Parere del Ministero dell’Interno del 1 Febbraio 2019 che al momento regola il settore Home Restaurant in assenza di legge. Dalla piattaforma Home Restaurant Hotel, marchio brevettato al Mise dal 2016, prosegue il CEO Gaetano Campolo vive tanta preoccupazione in un momento delicato sia perche la piattaforma è in fase di contrattazione con investitori stranieri per l’internazionalizzazione ed è già disponibile in .com in inglese e spagnolo sia anche perché abbiamo denunciato alcuni siti web che promuovono illegalmente nel settore home restaurant e siamo in attesa che un Giudice di Bologna sciolga la riserva dal 14 aprile per un istanza d’urgenza utile a far chiarezza nel settore Home Restaurant, da un lato chiosa Gaetano Campolo, la stampa non spiega come aprire un Home Restaurant in piena regola ne chiede alle istituzioni come mai un fenomeno così importante in Italia non sia normato dall’altro esistono persone che utilizzano la parola chiave Home Restaurant in collaborazione con il Comune, ancora più grave, come in questo caso in modo illecito mettendo a rischio l’interno settore tanto voluto dall’ Unione Europea, vedi agenda europea 2014 e del 2016, quanto combattuto da alcune lobby come Confcommercio con il supporto di una parte della politica, rallentando la crescita del nostro brevetto conclude Campolo, che annuncia una maxi richiesta risarcitoria al Ministero dello Sviluppo Economico italiano allo scadere dei 10 anni del brevetto italiano.
Per essere in regola nel settore Home Restaurant, dunque non serve alcuna scia così come precisato dal Giudice di Montopoli che ha già condannato il Comune di Montopoli, per tanto, sostiene il CEO di Home restaurant Hotel, attraverso l’ufficio legale che per avviare un Home Restaurant bisogna rispettare il parere del ministero dell’interno del 1 febbraio 2019 e quindi:
Presentare una regolare comunicazione in cui si indicano le 3 giornate massimo di apertura per rispettare l’occasionalità,
Inserire nel citofono di casa la scritta home restaurant per i controlli di PS,
Effettuare ricevute non fiscali fino a 5 mila euro netti annui, se la ricevuta supera le 77 euro bisogna apporre una marca da bollo di 2 euro.
Per concludere siamo molto contenti che in Sardegna sta crescendo l’interesse verso questo fenomeno così come dimostrato dai nostri Homers dalla Sardegna rego larmente comunicati in Questura ed è per questo che chiediamo a chiunque volesse promuoversi come Home Restaurant facendo parte dello stesso mercato debbano rispettare le stesse regole e quindi la nostra azienda ha inviato per PEC alla Questura di Cagliari la documentazione relativa a questo ulteriore abuso nel settore Home Restaurant e nei confronti di oltre 300 home restaurant in regola in Italia.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI LEGGI LA NOSTRA GUIDA DI APPROFONDIMENTO www.homerestauranthotel.it/attualita/

Author: Gaetano