fbpx

Campolo invita Confcommercio e le autorità ad indagare sulla regolarità degli Home Restaurant presenti nel programma condotto da Alessandro Borghese. I nostri iscritti hanno tutti il permesso di sorvegliabilità depositato in Questura

Gentile Alessandro Borghese,
Abbiamo appreso da alcune note stampa online, di cui alleghiamo link, del suo programma talk show televisivo 4 ristoranti … che andrà in giro per “Home Restaurant”, espressioni del Social Eating e comparto della c.d. Industria 4.0 ovvero Sharing Economy, di cui abbiamo Marchio Brevettato al mise dal 2016 identificato come Home Restaurant Hotel.
Home Restaurant Hotel è una piattaforma online, di proprietà della GC Restaurant & Management Srl, che si propone di pubblicizzare i propri utenti “Homers”, curandone anche l’aspetto burocratico.
In considerazione del vuoto normativo e grazie alle azioni da noi messe in campo per bloccare le inidonee e restrittive prese di posizione del Governo del 2017 sulla materia, concretizzatesi nella DDL “Home Restaurant”, si è riusciti a far bocciare questa iniziativa legislativa dall’Antitrust che ha definito le previsioni in ivi contenute discriminatorie e limitatorie.
Ad oggi, abbiamo ottenuto un parere favorevole sulle realtà degli Home Restaurant da parte del Ministero dell’Interno il 2 febbraio del 2019. Il Ministero dell’interno, tenendo conto delle Agende Europee sul comparto Home Restaurant, definisce le caratteristiche di questa attività prevedendo, nel rispetto della caratteristica dell’occasionalità, la possibilità di effettuare questa attività previo invio del permesso di sorvegliabilità da richiedersi presso la Questura dando indicazione dei giorni di apertura.
Home Restaurant Hotel provvede a curare questi aspetti per tutti i nostri iscritti, oggi oltre 80 in tutta Italia con 1000+ utenti registrati sul sito e pronti ad accedere al nostro servizio.

Nel panorama italiano del Social Eating si possono trovare piattaforme che, nonostante non abbiano domini o denominazioni ufficiali che riconducano agli Home Restaurant, sponsorizzano attività di Home Restaurant non provvedendo all’espletamento dei permessi di sorvegliabilità.

Queste piattaforme e il loro circuito ledono gravemente l’intero settore: non prendendosi la responsabilità della regolarizzazione ma volendo comunque fare iscrizioni, suggeriscono agli utenti di non richiedere alcun permesso.
Con queste prassi non si fa altro che continuare a creare il vero sommerso del comparto degli Home Restaurant provocando grave danno di reputazione a chi, come i nostri Homers, è regolare; ma soprattutto creando danno per il settore del Social Eating contro il quale, finché continueranno queste pratiche, le associazioni di categoria del settore Horeca potranno continuare a scagliarsi denigrando tutti gli Home Restaurant a prescindere.

Per noi è molto importante che si parli del settore e che si facciano conoscere appieno le potenzialità e le positività del comparto Home Restaurant, purché così non si diano strumenti facili di aggressione contro l’intero settore.
Abbiamo accolto positivamente la notizia della vostra iniziativa quindi saremmo grati che verificaste durante la scelta dei partecipanti alle vostre puntate che questi abbiano opportunamente depositato il permesso di sorvegliabilità.
Inoltre siamo felici di riservare a tutti i partecipanti al vostro programma l’iscrizione gratuita alla nostra piattaforma (regalando il Pacchetto Black per Home Restaurant, il più completo e nel quale è compreso per l’appunto anche lo sbrigo pratiche

Attendiamo un vostro gentile riscontro per attivare una collaborazione costruttiva in merito, in caso attiveremo il nostro ufficio stampa al fine di chiarire la nostra posizione e quella dei nostri associati regolari per tutelare l’intero comparto.
Cordiali saluti
Gaetano Campolo
Homerestauranthotel.it

Author: Gaetano

Posted on Categories AttualitàTags , , ,

2 Comments

  1. Simone 7 Maggio 2020 at 22:08

    Buongiorno, sono Simone di Perugia e con mia moglie Cristina abbiamo un food Truck e abbiamo una licenza di Ambulanti itineranti. Noi facciamo Aperitivi ai matrimoni,piccoli catering,feste,compleanni,etc,etc. Visto che abbiamo fatto (dopo aver chiesto alla ASL)un laboratorio a casa a norma sotto ogni suo aspetto e norma vigente, ci chiedevamo, considerando che abbiamo un po’di spazio fuori casa, se potremmo aggiungere alla nostra attività,quella di Home Restaurant, ed eventualmente sapere se possibile,cosa e come dovremmo fare.

    1. Sara Devoto 8 Maggio 2020 at 15:41

      Ciao Simone 🙂 Se vuoi essere ricontattato dal nostro Staff ti invitiamo a compilare il form presente nella sezione Info del nostro sito!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *